sabato 18 marzo 2017

L'ora della sera






C'è un momento che sfugge al tempo, quando il giorno finisce e la notte è in attesa, il tempo che il mare si colora di magia, il tempo che i sogni s'accompagnano agli attardati gabbiani.

giovedì 16 marzo 2017

IL GIORNO MUORE



Il sole se ne va, finito il suo tempo forse tra rimpianti, rimasti nel cielo a farsi ammirare ancora un pò. Legioni di ombre hanno invaso la pianura ormai e lassù qualche timida stella prova ad apparire, avanguardia d'un universo che in cui lo sguardo si può solo perdere.



domenica 12 marzo 2017

L'AMORE, PRIGIONE O LIBERTA' ?


L'amore non è libertà, è una dolce prigione, legati da un filo sottile, così sottile che potremmo romperlo senza sforzo, ma è dolce quel filo e ci lasciamo legare, avvolgere piano, perchè senza quella prigione, non sappiamo più vivere.



sabato 18 febbraio 2017

Il tempo della sera






Il sole è ormai oltre i rilievi e lascia numerosi messaggi colorati di saluto nel cielo, presto si aprirà la volta d'infinito e le rotte dell'universo mostreranno luoghi dove solo la fantasia che è in noi sa viaggiare.

sabato 14 gennaio 2017

Mare d'Inverno







Aliti rabbiosi sulle onde ed il vento porta spruzzi oltre la riva, mentre la marea ruggente scatena la sua furia. Il sole pallido contina la sua marcia nel cielo, ma la luce è priva di tepore, illumina d'un velato candore la schiuma in fuga oltre la sabbia, una guerra spietata dove un mondo liquido brama qualche metro di terra inumidita. Il mare d'inverno non m'accoglie invitante, mostra la sua forza dirompente e solo gelide goccioline dal profumo salmastro sfiorano la pelle.

venerdì 6 gennaio 2017

BRIVIDI






Il vento spazza i grandi cedri attorno, la notte senza luna evoca paesaggi inquietanti, l'aria profuma di neve e la pelle ha solo brividi al contatto. L'uomo che saccheggia la natura ora ne ha timore e si rinchiude tra calde mura.
L'abbiamo atteso molto il freddo, un natale e un capodanno lontani dall'inverno come eravamo abituati, ora alla fine delle feste ci coglie quasi inaspettato. Il grande Nord ci invade con le sue orde fameliche, corre veloce divorando ogni tepore rimasto, è il tempo dell'Inverno, il tempo che raccoglie persone dentro intime prigioni senza più desideri d'evasione.

L'ultima festa






Sa di commiato, questa Epifania avvolta dai respiri di un lontano Nord, venti gelidi e fiocchi di neve disorientati in cerca d'un luogo dove posare. Oggi è l'ultima festa di una serie volata in fretta, passata in casa nel tepore della famiglia, ne mari del sud ne monti che sfiorano il cielo, il mio mondo viaggia sempre sulle praterie del cuore e non sente il bisogno di spazi sconfinati.
L'ultima festa se ne va, ma è solo un segno sul calendario, uno dei tanti da vivere con le emozioni si sempre.